Probabilmente la più bella chiesa di Lavagno e uno delle più antiche. I lavori per la sua costruzione iniziano nel 1395 ed è stata edificata sul colle di Grigliano, a Vago di Lavagno, perché la tradizione vuole che in quel punto furono trovate le reliquie di San Giacomo Maggiore, a cui è dedicata una chiesa che è quasi un unicum in tutta la provincia.

L’architetto che la progettò è Cansignorio Nicolò di Ferrara, che con il padre lavorò al ponte Navi di Verona. Rispetto però al progetto originale, l’edificio è più piccolo e con una facciata molto semplice. Magnifica ed elegante invece è la zona delle absidi che nel corso dei secoli non è stata mai ritoccata. Pur essendo un esempio di chiesa gotica, quella di San Giacomo di Grigliano ha ancora una caratteristica romanica ben visibile: la suddivisione in due colori, bianco e rosso, alternati in linee orizzontali lungo tutto il suo perimetro. Il gotico lo si nota soprattutto nelle decorazioni interne, con gli archi acuti sorretti dai costoloni. Decorazioni molto semplici che danno l’impressione di essere all’interno di un edificio più grande rispetto alle sue reali dimensioni.

Ringraziamo di cuore Angelo Passuello, Storico dell’arte, e tutta l’equipe di “Black & White Studio TV” per il magnifico lavoro svolto!